box google adsense orizzonatale

venerdì 17 novembre 2017

Il venerdì del libro #7 - Storie della buonanotte per bambine ribelli

Storie della buonanotte per bambine ribelli

di Francesca CavalloElena Favilli



Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi. C'era una volta una bambina che amava le macchine e amava volare; c'era una volta una bambina che scoprì la metamorfosi delle farfalle... Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e illustrate da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. 100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, 100 favole per sognare in grande!

Trasparelena ha preso questo libro in biblioteca per la BambinaGrande, anche se è consigliato dagli 8 anni e lei ne ha 11, perchè comunque le sembrava interessante che sapesse che ci sono state, e ci sono ancora, donne che poco o tanto hanno cambiato o stanno cambiando la storia del mondo, della loro nazione o anche solo del loro condominio. Perchè sapesse che "puoi essere tutto ciò che desideri" non è solo lo spot della Barbie, ma può anche essere vero.
Trasparelena ha letto questo libro nei ritagli di tempo in cui non l'aveva in mano la BambinaGrande, e l'ha trovato davvero incoraggiante. 
Cento storie brevi ma chiare, che raccontano storie di donne con grandi talenti, ma anche donne normali, che hanno saputo vivere la loro vita pienamente. 

Trasparelena sa che non solo le donne possono essere straordinarie, e che ci sono anche molti uomini straordinari (qui il libro, che cercherà in biblioteca) ma in questo momento storico in cui purtroppo le donne stanno tornando ad essere poco considerate nella società trova che l'iniziativa di dire alle bambine che il loro futuro è tutto da scrivere e lo possono scrivere come preferiscono sia importante

Con questo post il Traspablog partecipa al venerdì del libro

venerdì 10 novembre 2017

Il venerdì del libro #6 - Parigi XXI

Parigi XXI

Jacopo Melio

"Questa è una raccolta di poesie d'amore, che secondo me è un concept album. Un'unica storia d'amore spezzettata in tanti frammenti, in attimi descritti splendidamente da Iacopo". (Guido Catalano) "Parigi XXI è stato un viaggio, un'escursione, un 'safari mentale'. La mia ancora di salvezza. Il miglior modo che potessi trovare per esorcizzare alcuni lividi". (Iacopo Melio)

Un Librino molto delicato. Un romanzo che è una raccolta di poesie d'amore. Una raccolta di poesie d'amore che è anche il romanzo. 
Una storia d'amore finita, racconatata con delle poesie delicate, a volte tristi, mai patetiche, mai rabbiose. 

L'autore invece è un personaggio davvero tosto, e Trasparelena consiglia di farsi un giro sulla sua pagina Facebook, per farsene un'idea. O  sul sito della onlus che ha creato e sostiene. 

oppure guardatelo qui

Con questo post il Traspablog partecipa al venerdì del libro

venerdì 3 novembre 2017

Il venerdì del libro #5 - Stanza, letto, armadio, specchio

Stanza, letto, armadio, specchio

Emma Donoghue




Jack ha cinque anni e la Stanza è l'unico mondo che conosce. È il posto dove è nato, cresciuto, e dove vive con Ma': con lei impara, legge, mangia, dorme e gioca. Di notte Ma' chiude al sicuro dentro Armadio, e spera che lui dorma quando il Vecchio Nick va a fare loro visita. La Stanza è la casa di Jack, ma per Ma' è la prigione dove il Vecchio Nick li tiene rinchiusi da sette anni. Grazie alla determinazione, all'ingegnosità, e al suo intenso amore, Ma' ha creato per Jack una possibilità di vita. Però sa che questo non è abbastanza, né per lei né per lui. Escogita un piano per fuggire, contando sul coraggio di Jack e su una buona dose di fortuna, ma non sa quanto potrà essere difficile il passaggio da quell'universo chiuso al mondo là fuori...

Un romanzo davvero toccante, molto tenero e delicato nonostante la tragedia che vi è descritta.
Ispirato a una storia vera.
Trasparelena lo consiglia, perchè non mette ansia, perchè è molto avvincente, perchè è ben scritto. Perchè ci sono cose talmente tremende a questo mondo, che nemmeno la finzione di un romanzo ce la fa ad arrivare a tanto. E ogni tanto fa pure bene saperlo. Purtroppo.

Con questo post il Traspablog partecipa al venerdì del libro


p.s. c'è anche il film, ma Trasparelena non l'ha visto e non sa se ce la farebbe a vederlo, soprattutto ora che sa che è tratto da una storia vera. Ecco. 

venerdì 27 ottobre 2017

Il venerdì del libro #4 - Orgoglio e pregiudizio

Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio è uno di quei libri che ti fanno leggere a scuola, alle superiori. O almeno l'han fatto leggere a Trasparelena, che non ricorda nemmeno più se l'ha letto in inglese o in italiano. 
Trasparelena però ricorda che non l'aveva molto apprezzato, all'epoca. Sebbene fosse già lettrice abbastanza avida, l'aveva letto perchè bisognava farlo, e basta. 

Orgoglio e pregiudizio è uno di quei libri che andrebbe letto invece da adulti. 
Trasparelena l'ha riscoperto dopo i 35 anni, e da allora ogni anno se lo rilegge almeno una volta (quest'anno già due volte, per dire) e ogni volta ci trova qualcosa di nuovo. 
E ha dovuto leggersi tutta la bibliografia della Austen per capire che il titolo è comunque il filo conduttore di tutto il libro: orgoglio e pregiudizio parla dell'orgoglio di Darcy e del pregiudizio di Elisabeth, ma anche dell'orgoglio di Elizabeth e del pregiudizio di Darcy. 
Non è questo il romanzo della Austen che Trasparelena preferisce, a dir la verità, ma è secondo solo a Persuasione.

Riassumendo, oh sparuto lettore, se hai meno di 30 anni, leggi comunque questo romanzo, ma poi leggilo di nuovo dopo qualche anno, e vedrai che ti stupirà

Con questo post il Traspablog partecipa al venerdì del libro

lunedì 23 ottobre 2017

Cuginanza

La Traspanonna ha 6 sorelle.
Si ok le aveva, perchè un a è mancata dieci mesi fa, ma nel cuore c'è sempre, quindi le sei sorelle ce le ha. 
Dicevamo, la Traspanonna ha 6 sorelle. 
Ogni sorella, tranne la Traspanonna e un'altra hanno due o più figli. 
Ogni figlio, tranne uno è sposato, ogni cugino sposato tranne uno, ha uno o più figli
Fatte queste premesse ne vien fuori che Trasparelena ha molti, moltissimi cugini di primo e secondo grado.

Finchè era viva la Traspabisnonna, ovvero fino al 2010 i Traspacugini a rotazione si vedevano, a casa della nonna.  E poi ci si vedeva ai matrimoni. E ai battesimi

Ora la Traspabisnonna ci guarda dal cielo, i Traspacugini son tutti sposati ma troppo "grandi" per nuovi bimbi, e i loro figli sono grandi ma non abbastanza da sposarsi, quindi ci si vede solo per i funerali.

Non si può vedersi solo per i funerali, quando per buona parte della vita si è stati così legati. E poi ai funerali i piccolini non ci sono. 

Si è quindi deciso di organizzare un raduno della Cuginanza. 
L'unico cugino sposato-ma-senza-figli e la moglie hanno organizzato il tutto benissimo, e ieri c'è stata la prima edizione.

Mancavano in due: il marito influenzato di una cugina e il figlio grande di un'altro. 
Eravamo in 74.
S E T T A N T A Q U A T T R O

E' stato bellissimo rivederci. 
E' stato bellissimo vedere i nostri figli giocare assieme, anche se in alcuni casi non si erano mai visti, grandi e grandissimi e piccoli e piccolissimi.

E' stato tenero e un po' triste rivedere tutti gli zii, alcuni parecchio acciaccati. 

E l'assenza della nonna, della zia G. e della cugina I. è stata rumorosa come un grido.