box google adsense orizzonatale

martedì 22 agosto 2017

Camilla store _recensione molto poco seria

La BambinaGrande si è appassionata a una trasmissione televisiva che si intitola Camilla Store.

Su Wikipedia leggiamo
Camilla Store è un programma televisivo per ragazze trasmesso sul canale Super! dal 13 maggio 2011 condotto da Fiore Manni.
Fiore Manni è una personal stylist che, in ogni puntata, incontra nel suo atelier una ragazza per darle consigli sulla moda confezionando abiti e accessori per lei creando il look più originale che più la rappresenti. A detta della conduttrice anche i ragazzi possono partecipare al programma, ma sono molto più frequenti le puntate con protagoniste le ragazze

Trasparelena avrebbe scritto
Camilla Store è un programma televisivo per bambine trasmesso sul canale Super! condotto da una ragazza che sembra appena uscita da un manga. In ogni puntata la ragazza-manga incontra nella sua cameretta una bambina per insegnarle a vestire manga, per lo più modificando vestiti carini incollandoci applicazioni che si staccheranno dopo il primo lavaggio. 
La ragazza-manga è molto brava a disegnare, è evidentemente capace di cucire ma il più delle volte ricorre alla colla per fare prima (d'altronde i tempi son quelli che sono). Anche nella conduzione se la cava bene. 
Ed è molto brava a fare piccoli gioiellini per bimbe in fimo. Le abbiamo visto fare degli orecchini a ciliegina veramente carini. 
La bambina dell'ultima puntata che ha visto, però, l'ha lasciata parecchio basita. A parte i gridolini per ogni fesseria, che vabbè, magari erano nel copione, ma può una bambina di 10 anni per descrivere la sua personalità portare i suoi trucchi? perfino la ragazza-manga si è sentita in dovere di dirle "beh li userai solo per giocare, immagino, se no mamma si arrabbia...." (e con questa frase si è guadagnata 100 punti!) E non erano trucchi giocattolo eh, erano ombretti e rossetti "veri"!!

E può una bambina di 10 anni dire "abbiamo fatto un anello a GUORE stupaendo!" 
(no, non ho sbagliato a scrivere, ha detto proprio GUORE, con la g, come gatto, e ae sta per una e moooooooolto aperta ). Va bene l'accento eh, per carità, ma GUORE che accento è? 


6 commenti:

  1. Posso dire che sono morta dal ridere alle applicazioni che si staccheranno dopo il primo lavaggio? :P

    RispondiElimina
  2. la G di guore non so, ma "stupando" mi sa tanto di parlata della "Palarmo bane" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici??? a me pareva più "romano coatto" :-D

      Elimina
  3. Per fortuna la gemellina è ancora neonata...speriamo che il programma scompaia per tempo!!!

    RispondiElimina

L'educazione è molto apprezzata