box google adsense orizzonatale

giovedì 9 giugno 2016

School is over

Finalmente è finito l'anno scolastico.
Mai come quest anno Trasparelena ha atteso con trepidazione questo momento
Mai come quest anno Trasparelena si è sentita leggera e sollevata

La cosa che fa pensare è che no, Trasparelena non studia, non lavora nella scuola, non insegna e di fatto non è in vacanza. 

Quest anno però la BambinaGrande ha fatto la quarta elementare.
E ogni sera della settimana tranne il giovedì aveva qualcosa da leggere o studiare o ripassare o finire.
E ogni weekend aveva i compiti di tre o quattro materie (per cui anche volendo non riusciva a fare anche tutti quelli per il martedì-mercoledì e giovedì e qualcosa da ripassare o studiare avanzava sempre) 
E non è che la BambinaGrande sia una che vada obbligata e sorvegliata altrimenti non studia, anzi, è una che si impegna. Chiaro che a 9 anni pretenda, anche giustamente, di ripetere la lezione ai genitori. Chiaro che ci possano essere cose non capite. Chiaro che fosse stanca, ora della fine.

Trasparelena non si capacita del fatto che in quarta elementare, in una scuola a tempo pieno (40 ore a settimana) i bambini debbano avere delle cose da fare a casa, ma le dicono essere normale in tutte le scuole (lei direbbe _sbagliato_ in tutte le scuole) 

Mai come quest anno è stato evidente che la BambinaGrande ha preso il peggio di lei, perchè da lei ha preso l'ansia da prestazione, la voglia di fare bene e la precisione. 

Mai come quest anno quindi si prova quel senso di leggerezza da "tempo libero"
con buona pace dei voti in pagella, che probabilmente saranno belli, ma in ogni caso saranno ininfluenti, dato che c'è stato un grande, grandissimo impegno, e in quarta elementare è l'unica cosa che conta.

Mai come quest anno sebbene i bambini siano stati molto coesi il rapporto genitori-insegnanti è fragile e vacillante, e quindi non si farà la pizzata di fine anno, nè il regalo alle insegnanti. Perchè come al solito le mancanze del singolo ricadono sul gruppo (ovvero sul corpo docente).

Mai come quest anno.

6 commenti:

  1. Che tristezza questa questione dei troppi compiti! Io veramente non la capisco: a che pro pretendere tanto da bambini delle elementari e poi avere dei licei che sono diventati scadenti, università con tre più due in cui fai due volte lo stesso esame e corsi e facoltà che non danno alcuno sbocco? Possibile che solo 30 anni fa le scuole fossero migliori e non ci fosse necessità, nel tempo pieno, di dare compiti a casa? Eppure non mi pare che ne sia venuta fuori una generazione di ignoranti, anzi, c'è stato il boom dei laureati!
    Comunque capisco la stanchezza tua e della Bambina Grande e concordo con il fatto che in quarta elementare, contino pochi i voti, purchè ci sia la sufficienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido! E comunque per me l'importante è che ci sia stato l'impegno, e quello in tutta onestà devo dire che non è mai mancato!

      Elimina
  2. anche mio figlio ha finito la quarta elementare. anche lui tempo pieno. ma io vivo il problema opposto. compiti solo nel week end (spesso una paginetta ridicola); le materie di studio una settimana con l'altra alternate (una volta storia, una volta geografia) e lui che non aveva voglia di studiare neppure quel poco. commento della maestra: se si sta attenti in classe il più è fatto. vero. e io non ardo dal desiderio di passare le mie giornate sui suoi libri, ma temo per l'impatto con la scuola media. è vero che c'è ancora un anno, ma se tanto mi da tanto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se tanto mi da tanto allora alle medie la mia si riposerà...
      come al solito la via di mezzo è sempre la migliore, probabilmente!
      Perchè se non va bene che non sia dato niente da studiare non va nemmeno bene, in quarta elementare, un ripasso di tutto il programma di storia del secondo quadrimestre dal venerdì per il lunedì (si trattava di più di 40 pagine, una roba che forse in terza media avrei capito...)

      Elimina
  3. Concordo in pieno sulla questione compiti. Ci viene detto che il lavoro a casa serve per consolidare quanto fatto in classe: è vero, per carità, ma il tempo che la famiglia deve dedicare a questo "consolidamento" secondo me è troppo, condiderato che i bambini trascorrono 40 ore settimanali a scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si trattasse di consolidare capirei! spesso sono cose NUOVE, viste appena a scuola o nemmeno quello!
      E comunque per le famiglie è una cosa pesantissima, e per i bambini ancora di più. Non mi pare proprio normale a 9 anni passare tutte le serate tra il dopocena e l'ora di dormire a studiare (ok che noi si cena alle 19, ma prima di cena manca proprio il tempo materiale... e la mia non fa nemmeno sport al pomeriggio perchè ci va il sabato mattina)

      Elimina

L'educazione è molto apprezzata