box google adsense orizzonatale

domenica 4 dicembre 2016

Fascette per capelli - Storia della maestra cambiata

A settembre l'inizio della scuola ha portato alla piacevole novità del cambio della maestra di italiano, soprannominata "la FinePedagoga".
Ora, oh sparuto lettore, starai pensando che Trasparelena s'è ammattita: nessuno può trovare piacevole il cambio di una delle maestra principali in quinta elementare, ma ti sbagli, Trasparelena non è ammattita, Trasparelena è "liberata".
La vecchia maestra, che poi vecchia non era, infatti, era un personaggio particolare. 
Terrorizzava la classe (nello specifico la BambinaGrande): teneva un clima di terrore e ricatto, per poi fare le preferenze tra i bambini. 
Dava da studiare un numero indecente di pagine  per poi non interrogare mai nessuno, salvo poi arrivare alla fine de quadrimestre e fare una verifica su metà programma. 
Dava pagine da fare o studiare senza averle spiegate, perchè  non aveva voglia di fare lezione faceva "socializzare" i bambini durante le lezioni. 
Teneva un clima di terrore è stato già detto? Ecco

Trasparelena aveva la percezione che le cose non andavano bene, ma pensava che la BambinaGrande fosse ansiosa e in parte ci mettesse del suo

Oh come si sbagliava

Questo settembre si è scoperto che appunto la FinePedagoga è stata trasferita, come peraltro da sua richiesta. 
E Trasparelena si è sentita dire dalla BambinaGrande "posso andare a scuola con la treccia, tanto anche se si disfa pazienza, non c'è più la FinePedagoga che mi sgrida" oppure "adesso che non c'è più posso tagliare i capelli come voglio e pettinarmi come voglio" 
A Trasparelena  sentire queste cose ha fatto ribollire il sangue. Ma può essere che questa benedetta donna facesse problemi alle bambine per come si pettinavano? Soprattutto alla luce del fatto che lei si presentava con le chiome al vento?

Comunque visto il nuovo stato di emancipazione tricotica Trasparelena ha ben volentieri portato la BambinaGrande dalla parrucchiera per un bel taglio di capelli nuovo, un bel po' più corto e un bel po' più pratico.

Poichè alla fine sempre di caschetto si tratta, anche se corto, Trasparelena ha sfoderato l'uncinetto e preparato un set di fascette. Perchè emancipazione tricotica va bene, ma i capelli in faccia anche no!






2 commenti:

  1. complimenti per le fascette e...meno male per il resto!

    RispondiElimina
  2. Che belle queste fascette!!! Geniale l'elastico sotto!!! Brava!
    Per la maestra, ti capisco e condivido in pieno... quelle così è meglio perderle che trovarle!

    RispondiElimina

L'educazione è molto apprezzata