box google adsense orizzonatale

martedì 26 agosto 2014

Solo i libri ci salvano

E infatti in queste fantastiche #cacanze ne ho letti un bel po'
Ecco la seconda tranche, in ordine sparso


Nel buio della galleria - Miles Burton
Un giallo d'epoca (1936), ambientato in Inghilterra. Su un treno. Molto carino. Soprattutto l'intreccio mystery.





L'ombra del sicomoro - John Grisham
Un legal thriller, alla Grisham, ma con un'ambientazione un po' meno sfarzosa e asettica del solito, incentrata sulle problematiche legate al razzismo, che nei "moderni" (il libro è ambientato nel 1988) Stati Uniti, soprattutto al sud, evidentemente è ancora una cosa di cui parlare.
Decisamente avvincente. Come al solito



Flavia de Luce e il delitto nel campo di cetrioli - Alan Bradley
Questo l'ho cercato in biblioteca, perchè la Sellerio ha messo nell'ultimo Camilleri una cartolina che sponsorizzava questo autore, ma un altro titolo. In biblioteca però c'era questo, e quindi ho preso questo.
Godibilissimo giallo ambientato nell'inghilterra degli anni 50. Ora cercherò anche tutti gli altri volumi.
Consigliato!


L'amore è un difetto meraviglioso - Graeme Simsion
Ho preso questo libro su consiglio di Mammavvocato, pensando che fosse una cosa un po' alla Austen.
E-invece!!!
E invece è stata una sorpresa piacevolissima. 
Intanto per lo stile in cui è scritto, che è molto molto particolare
E poi per il tema trattato, che non è solo l'amore, come potrebbe sembrare dal titolo.
Mi sono letteralmente trovata incollata al libro.
Super consigliato! 

Il bordo vertiginoso delle cose - Gianrico Carofiglio
Di Carofiglio avevo letto la saga dell'avvocato Guerrieri, che mi era piaciuta molto.
Questo romanzo però è diverso, non è un legal thriller ma un viaggio nel passato. 
Forse un pelo anacronistico nell'epoca di facebook, ma comunque molto ben scritto e avvincente.
Anche questo consigliato
(grazie Mammavvocato, anche per questa indicazione, peraltro sul suo blog la recensione è molto migliore della mia - imparagonabile è il termine corretto) 


Piccolissima postilla.
Trasparelena è una scettica, rispetto alle nuove tecnologie. Che per un'informatico fa un po' strano ma lei lo dice sempre di essere un'informatico un po' anomalo.
Quindi per anni s'è battuta in favore del libro cartaceo e contro all'ebook-reader (così come per anni s'è battuta contro alla fotografia digitale, tra l'altro)
E invece s'è dovuta ricredere (esattamente come per la fotografia digitale, diciamocelo)
Per Natale ha ricevuto in regalo dal Traspamarito un Kindle e lo adora. Leggere sul Kindle è molto confortevole, sicuramente meglio che tenere in mano un tomo rilegato con copertina rigida, e con un solo dispositivo si può portare appresso decine di libri. 
E no, Amazon non la paga per la pubblicità occulta (purtroppo ;-) )

2 commenti:

  1. Grazie per la citazione!!!In effetti, ho letto e consigliato anche L'ombra del sicomoro quindi mi sa che abbiamo gusti affini!
    Ergo, mi segno gli altri due libri, grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su "L'ombra del sicomoro" non ero sicura di averlo visto da te, ma avevo il dubbio!! praticamente ogni volta che recensisci un libro io me lo segno per prenderlo in biblioteca (la mia biblioteca ha un sito fantastico e c'è pure la lista dei desideri ;) )
      Grazie mille!!!
      Alan Bradley è stato veramente una bella scoperta, devo dire. Consiglio di sicuro!

      Elimina

L'educazione è molto apprezzata