box google adsense orizzonatale

mercoledì 29 maggio 2013

La solita madre snaturata

Nella classe della BambinaGrande si discute del regalo di fine anno alle mastre. Ettepareva.

L'ottima rappresentante ha quindi mandato una mail dicendo che le maestre apprezzerebbero un acquisto per la classe (libri e materiale) ma che lasciava la scelta alla maggioranza tra
  • materiale per la classe (CLASSE) 
  • regalo personale alle 4 insegnanti (REGALO) 
  • ENTRAMBI 
Che cosa avrà mai preferito Trasparelena? Che cosa avranno invece preferito Altremamme?

Ovviamente Trasparelena era per il regalo CLASSE mentre Altremamme sono tutte favorevoli a ENTRAMBI

E Trasparelena si fa le seguenti domande

  1. se io fossi un'insegnante, che si dedica con passione all'insegnamento, non mi offenderei a ricevere la solita cionfaglia da 10 euro? Si, mi offenderei, non è certo per la cionfaglia che una persona lavora con passione. 
  2. se io fossi un'insegnante, non apprezzerei un ausilio che mi permettesse di svolgere il mio lavoro con maggiore facilità? Si, lo apprezzerei (e lo apprezzerei puranche non essendo insegnante se per dire mi dessero un pc più performante, o altro materiale d'ufficio) 
  3. se io fossi un'insegnante, e mi fossi sentita dire le peggio cose da Alcunemamme, non penserei che con il regalo da 10 euro mi si prenda in giro? Si lo penserei. 
  4. E se io fossi una di Alcunemamme che sono state pesantemente in polemica discutendo tutto, dal metodo educativo all'abbigliamento delle insegnanti, non sarei un pelino ipocrita a voler fare un regalo personale? Si io credo che lo sarei. 
Alla fine Trasparelena è la solita madre snaturata, a pensare tutto ciò, quella che non segue la figlia ma che è comunque troppo apprensiva per mandarla da sola sui mezzi pubblici di "capitaleeconomicadelpaese". Quella che non fa fare i compiti che non sono espressamente scritti sul quadernino.


Trasparelena si consola pensando di essere
Quella la cui figlia la sera prima di addormentarsi legge _che sì, solo al pensiero mi commuovo dall'orgoglio_.
Quella la cui figlia è contenta di fare i compiti di matematica _perchè, mamma, sono bellissimi i compiti di matematica_
Quella la cui figlia, in mensa, chiede alla signora che fa i piatti di non metterle la rucola sulla pasta, ma per favore

E scusateseepoco!

12 commenti:

  1. Concordo su tutto ( tranne che sulla faccenda dei mezzi pubblici, ma non si può coincidere perfettamente...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la questione dei mezzi pubblici secondo me dipende anche tanto dal bambino. La BambinaGrande è in una fase che si distrae... non ti puoi fidare più di tanto.

      Elimina
  2. Standing ovation per Trasparelena!!!!!!!!!!!Odio l'ipocrisia nella gente!Ma chi credono di incantare?No comment!

    RispondiElimina
  3. Quanti regali inutili e orribili... ho sempre pensato che un grazie sincero è sufficiente... e invece no! Si ostinano a regalare cose che personalmente trovo brutte e immettibili... perché di me "personalmente" non sanno nulla... sanno di me come insegnante... come deve essere e allora perchè non fare qualcosa per i propri figli a scuola... magari i papà potrebbero organizzarsi per imbiancare i muri dove i loro figli trascorrono così tanto tempo... quello sì che sarebbe un bellissimo regalo... per tutti ... e poi la vernice costa anche meno di collane, bracciali... anelli... orecchini... o un bel paccone di pennarelli... insomma ce ne sono di cose...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettavo il tuo commento, visto che sei maestra anche tu.
      Io sono un po' combattuta, tra il non partecipare al regalo alle maestre o il partecipare solo se la cosa scelta mi aggrada (cioè se sarà un mazzo di fiori, che per quanto inutili fan sempre piacere, almeno a me).
      Che dici?

      Elimina
    2. il problema è che se non partecipi ti bollano... ed è un disastro per la Bambina Grande... perchè i genitori parlano e i bambini sentono... Perciò alla fine abbasserei il capo... Ma l'anno prossimo devi essere tu la rappresentante di classe! Io ti voto!!!

      Elimina
    3. Giammai farò la rappresentante in quella classe. Sono allucinanti. non se ne parla!!!! :-)

      Elimina
  4. Ogni volta che salta fuori la solita storia del regalo mi chiedo sempre come mai io non riceva mai nulla per il mio perizioso lavoro di recupero crediti ;-) Sono d'accordo con te, soprattutto per l'ipocrisia che hai ben sottolineato. Di per se ai regali alle maestre partecipo sempre volentieri, purchè siano cose "intelligenti" e possibilmente inerenti al lavoro fatto durante l'anno. Per esempio quest'anno regaliamo un cesto di prodotti biologici dove dentro c'è del riso, per ricordare la gita alla Riseria, l'olio del frantoio dove sono stati in gita a novembre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa dei prodotti che richiamano il programma è una bella idea. Alla fine noi s'è presa un'orchidea.
      E comunque anche a me i clienti non fanno mai il regalo a fine anno (e sono in svariati milioni ogni giorno a usare il prodotto su cui lavoro)

      Elimina
  5. sono un'insegnante e ti giuro.... anzi tigggiuro...che se i miei genitori regalassero qualcosa alla classe farei i salti mortali di gioia!!!!
    del resto non parlo nemmeno: non è offensivo, ma non è affatto dovuto, anzi, imbarazza assai!!!

    RispondiElimina

L'educazione è molto apprezzata