box google adsense orizzonatale

mercoledì 27 marzo 2013

Delle mamme delle elementari - again

Trasparelena è una mamma apprensiva, e sa di esserlo. 
E' apprensiva perchè si fa violenza psicologica per lasciare la BambinaGrande a terzi non parenti, anche se ha sologià sei anni. Ma sa che deve farlo e lo fa, anche se i "terzi non parenti" sono le insegnanti a scuola, e quindi appunto deve, e quindi lo fa.
Lo fa ma le costa fatica, e spesso ansia. E solo il sorriso sdentato della BambinaGrande e il pensiero che ora per addormentarsi si legge un libro da sola le danno la forza. E a volte anche i fiori di Bach.

Succede che la BambinaGrande racconta tante cose della scuola, e quindi Trasparelena ascolta ma non fa troppe domande, un po' perchè è giusto che la BambinaGrande racconti ciò che la colpisce e un po' perchè per i motivi di cui sopra preferisce non sapere.

Succede che anche gli altri bambini della classe raccontino tante cose della scuola. 
Succede che alcuni sono un po' più fantasiosi.*

Succede che un paio di mamme si agitano e decidono di indagare. 
E organizzano una pre-riunione di classe.

Trasparelena sa che alla pre-riunione monterà la polemica, sa di essere apprensiva e ansiosa e decide di evitarsela.
Trasparelena sa che così passerà per una madre che se ne frega dei problemi della figlia, che la ignora. Perchè le mamme che si agitano non la conoscono e non sanno quanto le costi fatica lasciare la BambinaGrande fare le sue scelte, e gestire la sua vita di seienne. 
Le mamme che si agitano non sanno che lei ascolta attentissimissima quello che viene riportato da scuola. 
Le mamme che si agitano non sanno che lo scopo di tutto ciò è che la BambinaGrande impari a difendersi da sola e a capire la differenza tra giusto e sbagliato.
D'altronde le mamme che si agitano l'hanno già tacciata di menefreghismo quando hanno scoperto che Trasparelena non discute i compiti con la BambinaGrande ma si fida di quello che la BambinaGrande scrive sul diario o riporta a memoria. Senza troppe menate.

Quello che le mamme che si agitano non capiscono è che se un bambino ha un qualsiasi disagio o problema a scuola, o riporta episodi che al genitore non garbano, il genitore può chiedere un colloquio con le insegnanti e chiarire le questioni che gli stanno a cuore.

Quello che le mamme che si agitano non capiscono è che Trasparelena l'ha fatto e ha tratto grande beneficio da questo colloquio, e la BambinaGrande pure. E anche i fiori di Bach sono diventati meno necessari.

Quello che però Trasparelena non accetta è che le mamme che si agitano accusino le altre mamme, tra cui appunto anche Trasparelena, di non voler bene ai propri figli e di minimizzare episodi gravissimi * utilizzando termini offensivi, in particolare verso la rappresentante di classe, definita "immanicata con le maestre, di certo avrà qualche vantaggio".

Quello che Trasparelena pensa è che questo è il tragico risultato della situazione sociopolitica del nostro paese negli ultimi 20 anni, dove chi si prende un impegno istituzionale lo fa solo per trarne vantaggio, dove l'istituzione sbaglia a prescindere. Dove l'educazione dei bambini deve essere completamente delegato alla scuola, che ovviamente sbaglia.

*definiamo i gravissimi episodi:
 - bacio sulla guancia con rossetto color mattone  = stampo sulla guancia. La maestra baciatrice ovviamente è definita come la peggiore delle donnine laide, e nessuno ha valutato la possibiltà che il baciato possa dire "maestra scusa, mi da fastidio se mi lasci il segno". Solo la BambinaGrande probabilmente ha dato questa risposta, non essendo mai tornata a casa con stampi sulle guance.
 - fantomantici lanci di palline di pane a tavola durante la refezione. Mai riferiti dalla BambinaGrande, che peraltro sa che non si gioca col cibo e non lo fa. 
 - fantomantici annusamenti di puzzette dei compagni. Mai riferiti nemmeno questi dalla BambinaGrande (che non è mai stata assente, tra parentesi) e riconducibili a un episodio in cui bambina1 ha fatto una puzzetta ma ha negato e maestra dopo il giusto rimprovero "le puzzette non si fanno" ha chiesto a bambino2 di verificare annusando l'aria se sentiva puzza. Bambino2 si presume abbia fatto lo sborone e abbia annusato il posteriore supposto flatulente.

Trasparelena pensa che le cose gravi siano altre. Ecco. E consiglia alle mamme che si agitano di ascoltarsi il brano qui sopra.


8 commenti:

  1. Ciao, non ho mai commentato ma ti volevo dire che condivido il tuo approccio e anche l'analisi del fatto che la situazione sociopolitica abbia distorto la società.
    Tieni duro che ci sono anche mamme come te, anche se siamo la minoranza!

    RispondiElimina
  2. Ciao, condivido la tua analisi e il tentativo di dare fiducia a questi bambini che devono anche imparare a reggersi sulle proprie gambe, inoltre gli episodi che riferisci sono davvero minimi. Ad esempio invece nelle prime di quest'anno si rasenta il bullismo (non sto esagerando) con bambini feriti, mortificati e presi di mira e in questo caso una mia cara amica sta facendo una battaglia veramente tenace perchè devi ammettere che le mamme menefreghiste esistono eccome! diciamo che si dovrebbe imparare ad andare oltre le apparenze e magari giudicare meno.
    Ma i fiori di Bach funzionano? Io non sto trovando molto giovamento!!!!
    In bocca al lupo

    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, bimbi feriti è un vero "gravissimo episodio"!
      I fiori di bach a me hanno funzionato, però un po' ci devi anche credere!

      Elimina
  3. mi piace come hai reagito...è vero a volte ci sono mamme assilanti e a volte bisogna andare a fondo nelle cose....io spero che ci sia dialogo con i propri figli e fiducia alle maestre in modo che si possa ragionare lucidamente su ciò che sempre e pur nelle migliori scuole accade....forza e coraggio senza i fiori di bach....Buona Pasqua

    RispondiElimina
  4. mi complimento con te! Brava così si fa! le pre riunioni servono a fomentare il nulla anche perchè chi le indice al momento clou sta zitto... Ridicoli! Se uno ha qualcosa da dire va dal diretto interessato... e chiarisce... senza preamboli inutili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie
      ieri peraltro ho scoperto che la ragazza che ha organizzato la riunione alla consegna delle pagelle non solo ha litigato con la maestra di italiano, ma pare l'abbia proprio insultata. Quindi forse ora la carta del colloquio individuale non la può più usare e cerca di fomentare gli altri genitori... mah... son rimasta senza parole quando l'ho saputo. Tra persone adulte non si dovrebbe mai arrivare a certi toni!

      Elimina

L'educazione è molto apprezzata