box google adsense orizzonatale

lunedì 30 maggio 2011

Ma come si fa?



Sono tre casi
Tre casi in poche settimane
Tre.
E come dice il Traspamarito: ora che fa caldo muoiono e si sa, chissà quanti bambini vengono dimenticati in inverno e per fortuna si salvano (sebbene sia una cosa che solo a pensarla mi dà la pelle d'oca)

Il caso peggiore è comunque, secondo me quello che ho linkato per ultimo: lasciare il bambino in macchina per andare a fare la spesa è allucinante, potevano andare a turno (quante volte l'avremo fatto tutti?)

Ora io dico: ma come si fa?
ce l'ho avuta anche io la bambina piccola, il piccolo Mostro che ci faceva passare le notti in bianco. 
Una volta abbiamo dimenticato di legarla nel seggiolino della macchina (di recente inverità, che ce l'ha detto lei "ehi e  nessuno che mi lega?" 
Qualche volta non l'abbiamo legata nel passeggino.

Ma dimenticarla 4 ore in macchina.... mi sembra proprio impossibile
E poi dopo il caso di Terni, non ti si accende una lampadina? 
Quando mia figlia aveva 7 mesi una bambina della stessa età è stata sbranata da un cane: a parte che mentre sentivo la notizia ho pianto e l'ho presa in braccio e me la sarò coccolata per due ore, ma poi da allora ho iniziato a dirle di non toccare i cani degli altri... 
Ora dopo che un neogenitore sente che una bambina è stata dimenticata, non gli  viene un po' di ansia?
A noi si.
Noi non abbiamo comprato il passeggino rosa ma rosso perchè in quel periodo avevano cercato di "rubare" al centro commerciale due bambine e quindi ci sembrava che il passeggino rosa fosse un po' una bandiera "venite a prenderla che è qui!"
Noi evitavamo di andare con la bambina nei luoghi affollati e se non si poteva evitarlo la guardavamo a vista, per paura che qualcuno se la prendesse dal passeggino.
E come noi ho visto fare a tantissimi altri genitori.
Una mia amica addirittura in macchina stava dietro con la bambina se guidava il marito.

L'unica cosa che mi sento di dire è che se si arriva a dimenticarsi il figlio in macchina c'è un problema. E il problema non ce l'ha solo il genitore, ce l'abbiamo tutti.
Ce l'ha questa società che non aiuta i genitori, non aiuta le mamme lavoratrici per niente. 
Questa società dove non si conoscono i vicini di casa, dove ognuno si fa i fatti suoi e basta.
E non è un seggiolino che suona se rileva il peso del bambino o qualcosa del genere che può risolvere il problema.

E voi cosa ne pensate? vi è mai capitato? avete paura che potrebbe capitarvi?

7 commenti:

  1. Mi sembra che la tua riflessione non faccia una piega... oggi si è soli... e caspita quanto mi è pesata soprattutto nel primo periodo questa solitudine... tante persone a pochi metri di cui non sai nulla ...
    Ma è anche vero che il mio vero terrore sia quello che me lo portino via... da sempre... mi ricordo che quando era soltanto un neonato avevo il terrore di passare in strade isolate col passeggino... perchè non si sa mai!!!
    In macchina prima di partire chiudo la macchina in modo che da dentro nessuno possa aprire... e metto lo specchietto in modo da tenerlo sott'occhio...
    Sono paranoica ma per ora non intendo cambiare questo aspetto!!!

    RispondiElimina
  2. mi rubi le parole di bocca (o di tastiera).
    ho pensato le stesse cose, "ma com'è possibile?". soprattutto i due casi successivi al primo, che ha fatto un gran scalpore. qui il black out mentale non regge. è superficialità, nella migliore delle ipotesi stupidità. sai cosa?, mi ha stupito che i blog non ne abbiano parlato di più. ma forse non ce la sentiamo di giudicare.

    io nei posti affollati lo tengo d'occhio, non mi giro a rovistare tra scaffali, lo lego sempre al passeggino, in macchina mi chiudo con la sicura e al parco non lascio che si allontani incustodito.

    a volte mi sento esagerata, ma meglio così.

    RispondiElimina
  3. sottoscrivo tutto, soprattutto l'ultima parte. e come anche le altre che lo hanno già detto anch'io ho il terrore che mi spariscano specie se sono in luoghi affollati. e non mi sento paranoica, anche perché ho visto casi estremi di mamme che non lasciano il figlio in custodia a nessuno, nemmeno al marito! O.o

    RispondiElimina
  4. @Tatina, io mi sogno la notte che vado all'asilo a prenderla e non me la ridanno, fai te!!
    @Nuvole, pure secondo me il blackout mentale non regge
    @Annek, forse un po' di paranoia ci vuole :-) -benvenuta!!-

    RispondiElimina
  5. anche io sono stupita di certi avvenimenti..io ci penso ai twins 1 minuto si e uno no...non lo so proprio cosa possa essere successo ma purtroppo ci sono andati di mezzo 2 creature... io penso che cerchi di esserci al 100% ma purtroppo a volte non lo sei e la fortuna in quelle occasioni se ti dà una mano te la cavi...altrimenti... no comment ..

    RispondiElimina
  6. anch'io mi chiedo : ma come si fà??? anche se mio figlio adesso ha nove anni, mi viene la pelle d'oca (anche in questo momento) a pensare a quei bimbi... purtroppo sembra che ci si abbitui a tutto. penso a quei genitori che hanno finito di vivere, sì, perchè poi come fai a vivere con questa "cosa" gigante nel tuo cuore? sei morto con lui. che tristezza. che brutto posto stà diventando questa società.
    ciao

    RispondiElimina
  7. @Twins, probabilmente hai ragione... e mi sembra normale pensare ai figli un minuto si e l'altro pure, come dici tu...
    @gra, condivido. E benvenuta!!

    RispondiElimina

L'educazione è molto apprezzata