box google adsense orizzonatale

sabato 3 aprile 2010

La fatina del ciuccio, ovvero lotta alla droga del tre-enne

In questi giorni, come ho già detto, siamo stati a fare una breve vacanza in Toscana, a Pisa. 
E' stata una bella vacanza, ma questo si sapeva. Quello che non immaginavamo è che il libeccio si sarebbe portato via il ciuccio, l'unico che avevamo portato in trasferta.
Ce l'aveva in bocca mentre pisolava sul passeggino ieri pomeriggio e all'improvviso non c'era più, probabilmente sarà caduto. 
Quando ci siamo accorti del fattaccio avevamo fatto un sacco di strada, con un libeccio pauroso, e tornare indietro significava forse anche prendere la multa, dato che il tagliando del parcheggio scadeva a brevissimo, quindi mi sono inventata la storia della fatina del ciuccio, anche perchè se pure fossimo andati a comprarne un altro, prima di metterlo in bocca bisogna lavarlo e bollirlo, e questa operazione non la potevamo fare, nè chiedere al gestore del nostro bed&breckfast, dato che non c'era nemmeno la cucina....
Ho detto alla BambinaGrande che era passata la fatina del ciuccio e aveva fatto una magia perchè si era accorta che lei non aveva più bisogno del ciuccio e l'aveva quindi fatto sparire.
Al momento la reazione è stata entusiasta, anzi era veramente molto fiera.
Ieri sera c'è stata un po' di crisi, ma complice un tragitto in auto dal ristorante all'albergo è andata ancora bene. Qualche pianto ma niente di chè, e comunque ero preparata.
Oggi durante il tragitto del ritorno non l'ha mai cercato, ha dormito sul seggiolino bella tranquilla.
Stasera invece la tragedia. 
Per mitigare il "lutto" le abbiamo comperato una pecorella, e le abbiamo fatto credere che la fatina del ciuccio l'aveva lasciata qui a casa al posto del ciuccio, e lei era fierissima di questa cosa e della pecorella di peluche nuova fiammante, anzi è corsa a mettersi il pigiama.
Però al momento di sdraiarsi al tragedia.... un'ora di pianti e strepiti, sembrava un drogato in crisi di astinenza...
Sono stata tentatissima di cedere e recuperare il ciuccio che avevamo lasciato a casa (e che ho nascosto) però oramai siamo in ballo, e bisogna ballare.
Perchè a 3 anni e quasi 8 mesi il ciuccio non serve, è anti-igienico e soprattutto è un vizio, come mangiarsi le unghie o fumare. 

Ce la farò, se non mi viene l'esaurimento!

Cara BambinaGrande, se mai leggerai questo blog voglio che tu sappia che non mi sto divertendo per niente in questa cosa del ciuccio, anzi, ci sto veramente malissimo. Ma continuo perchè penso che sia necessario, e perchè, come ti dicevo, fare la mamma è difficilissimo, ma mi sto impegnando. E sono sicura che imparerai prestissimo a dormire senza il ciuccio malefico e puzzone.

Nessun commento:

Posta un commento

L'educazione è molto apprezzata